La formazione e le attività di prevenzione sul territorio

Pubblicato Giovedì, 20 Settembre 2012 20:24
Visite: 6180

Da diversi anni opera in Associazione un’équipe di formatrici di diverse professionalità che si occupa di progettare e proporre alle agenzie del territorio  percorsi di sensibilizzazione e cicli formativi sulla violenza alle donne e sul maltrattamento familiare, affrontandone diversi aspetti.
L’organizzazione e i contenuti dei percorsi sono mirati ai bisogni dell’utenza che li richiede, tenendo conto delle specificità del contesto.
L’obiettivo è quello di diffondere una maggior conoscenza e riflessione circa  il  fenomeno  della  violenza,  in  una  logica  di  integrazione  fra  le risorse degli enti pubblici e del privato sociale esistenti sul territorio, di modo da favorire lo scambio e il confronto tra realtà che operano in contesti diversi, sviluppando sensibilità e modalità di accoglienza condivise.
La formazione si rivolge in particolare al personale dei servizi sociali, delle forze dell’ordine e degli ospedali della provincia di Como ed è centrata sui seguenti contenuti:

Gli aspetti quantitativi del fenomeno: dati locali e nazionali.
Le tipologie della violenza di genere e gli ostacoli alla loro identificazione.

Ricordiamo di seguito alcuni dei percorsi formativi attivati:

Oltre agli interventi formativi l’Associazione ha avviato negli ultimi anni progetti sperimentali di prevenzione, rivolti in particolare al contesto scolastico. La scuola si configura sempre più come luogo significativo di prevenzione, in ragione dell’aumento e dell’insorgenza anticipata di forme di disagio infantile connesse a modalità di relazione violente e, in particolar modo, dell’incremento della violenza di genere in età adolescenziale. Pertanto, risulta centrale sostenere percorsi educativi che stimolino la capacità di scoprire, conoscere e riflettere sulle proprie competenze emotive e relazionali, allo scopo di imparare a comunicare e a relazionarsi efficacemente, evitando modalità passive e/o aggressive a favore, invece, di uno stile assertivo.
Tra i percorsi sperimentati ricordiamo in particolare: