Formazione scuole

Oltre agli interventi formativi Telefono Donna Como si occupa anche di formazione nelle scuole.  La scuola è sempre più un  luogo significativo di prevenzione, in ragione dell’aumento e dell’insorgenza anticipata di forme di disagio infantile connesse a modalità di relazioni violente e, in particolar modo, dell’incremento della violenza di genere in età adolescenziale. Riteniamo quindi un priorità assoluta  sostenere percorsi educativi che stimolino la capacità di scoprire, conoscere e riflettere sulle proprie competenze emotive e relazionali, per imparare a comunicare e a relazionarsi efficacemente nel rispetto degli altri.
Tra i percorsi sperimentati si evidenziano: 

  • Interventi nelle scuole superiori della Provincia sui temi della violenza di genere, nell'ambito dei percorsi formativi organizzati dal Tavolo Formazione della Rete Territoriale Antiviolenza di Como ( Anni scolastici 2017-2018-2019).
  • Modulo percorso formativo "Violenza di genere: perche? gli operatori della scuola sono coinvolti" - rivolto ai docenti delle scuole pubbliche di Como e Provincia (25 maggio 2017).
  • “E non chiamiamolo amore”, promosso dal Comune di Como (Assessorato alle Pari Opportunità) e cofinanziato dalla Regione Lombardia insieme ad altri enti del territorio, fra cui il comune stesso e la Provincia di Como. Il progetto,  finalizzato alla sperimentazione di modalità di intervento preventivo della violenza di genere, si è caratterizzato per la pluralità di azioni previste, fra queste la principale è stato un percorso formativo indirizzato ai ragazzi e alla ragazze degli istituti superiori di secondo grado. Telefono Donna Como ha seguito una parte di questo percorso attraverso incontri-dibattito nelle classi coinvolte (anno scolastico 2007-2008). 
    Obiettivo del progetto:  la promozione delle capacità di costruire relazioni non violente tra generi. 
  • Progetto “Il Cuore intelligente” – Laboratori psicopedagogici di educazione socio-affettiva e di prevenzione alla violenza di genere, rivolto a bambine e bambini delle classi terza, quarta e quinta della Scuola primaria, ai loro insegnanti e ai loro genitori.

    Il progetto, promosso da Telefono Donna Como e finanziato dal Comune di Senna Comasco,  è articolato in tre percorsi diversi in relazione alla fascia di età che sono condotti dalla psicologa del nostro Centro Antiviolenza, dott.ssa Valentina Broggi. E' stato avviato nell'anno scolastico 2010-2011 e si è interrotto nel 2020 a causa dell'emergenza sanitaria.

    Obiettivi comuni del laboratorio:

    • accrescere la conoscenza di sé nei bambini e nelle bambine, delle proprie risorse e dei propri limiti;
    • promuovere l’autostima dei bambini;
    • aumentarne la consapevolezza emotiva e la competenza empatica;
    • aumentare la conoscenza e la consapevolezza rispetto al proprio corpo e ai suoi bisogni;
    • favorire modalità di interazione efficaci e rispettose tra pari, in modo particolare la capacità di ascoltarsi e di comunicare in maniera assertiva;
    • facilitare relazioni positive e favorire il confronto costruttivo tra maschi e femmine. 
    • Progetto "Alice non ha paura" (Anno scolastico 2015-2016, scuole secondaria di secondo grado).
      Obiettivo:  affrontare le tematiche relative  alla relazione e alla violenza di genere in alcune scuole secondarie di secondo grado dell’area territoriale di Como.In particolare,  sviluppare nei ragazzi capacità di relazionarsi con sé e gli altri in modo adeguato, di riconoscere e valorizzare le proprie potenzialità, le proprie caratteristiche di genere e di prevenire la violenza.
      Clicca qui per vedere il video ALICE NON HA PAURA realizzato da Telefono Donna Como

 

Oltre il giardino Oltre il giardino Marialuisa Angi Rudoni
Ultima modifica il Sabato, 26 Settembre 2020 15:35