Gruppi di auto-aiuto

per donne maltrattate

 

Il progetto di creare un gruppo di sostegno per donne che vivono la violenza all’interno della famiglia è nato attraverso i bisogni emersi dai racconti delle centinaia di donne che durante il nostro percorso abbiamo incontrato, ascoltato e sostenuto nel loro processo di cambiamento e di uscita dal disagio.

E stato uno spazio in cui le donne hanno avuto la possibilità di incontrare altre donne che hanno vissuto esperienze simili, di  scambiare le proprie esperienze, riscoprire le proprie risorse, promuovere le reciproche potenzialità attraverso l'ascolto e il rispetto della storia di ciascuna.

L’esistenza di luoghi dove la solidarietà femminile rappresenta un punto di forza è fondamentale in quanto permette di comprendere che il problema della violenza non è un vissuto unicamente individuale, ma un fenomeno diffuso, che ha le sue radici non solo nella storia personale e familiare, ma anche nella cultura e nelle regole dominanti della società circa il rapporto fra generi.

Per chi: per donne che vivono esperienze di disagio nelle relazioni affettive, che desiderano confrontarsi e condividere con altre donne la propria esperienza,  che desiderano rivedere il loro modo di stare in una relazione.

Come:  sono garantiti anonimato e  riservatezza;  la partecipazione è gratuita.

Perché: per condividere e confrontarsi con altre donne, dire no alla violenza e al maltrattamento;  individuare percorsi di cambiamento e di autoprotezione;  riflettere su di sé e sulle proprie scelte sentimentali e  valorizzare le proprie risorse e recuperare la fiducia in se stesse

Dall'osservazione delle esperienze e dalla volontà delle donne potranno essere attivati nuovi gruppi di sostegno.

dentro di me dentro di me Marialuisa Angi Rudoni
Ultima modifica il Sabato, 12 Settembre 2020 12:53