Sportello orientamento al lavoro

In molti casi alle forme di violenza fisica e psicologica si aggiunge quella economica che raramente viene riconosciuta dalle donne come violenza vera e propria.

E’ violenza economica non solo la privazione dei mezzi di sostentamento o la gestione esclusiva da parte del partner del potere economico, ma anche impedire alla donna di lavorare  oppure ostacolarla  nella ricerca di un lavoro!

Lo sportello di orientamento al lavoro si rivolge alle donne in carico presso il nostro Centro Antiviolenza che stanno intraprendendo  un  percorso di uscita dalla violenza, con l'obiettivo di informarle e aiutarle, qualora lo desiderano, a ricollocarsi o proporsi  nel mondo del lavoro.

Il nostro desiderio è  restituire dignità, stima e indipendenza economica molto spesso calpestate con l’esercizio della violenza!

Orari

L’operatrice dello sportello di orientamento al lavoro riceve, su appuntamento, nei seguenti giorni:

lunedì, martedì e giovedì (h. 9.30 - 12.00)  

Il primo colloquio è diretto a  conoscere le aspettative, le competenze e le eventuali esperienze maturate (Bilancio delle competenze).  L’operatrice vi affiancherà nella ricerca attiva del lavoro, mediante stesura del curriculum-vitae e lettera di presentazione, in base alle competenze ed abilità,  affiancamento nei primi colloqui telefonici con i datori di lavoro, consultazione di giornali e siti web.

Ultima modifica il Lunedì, 19 Luglio 2021 16:02