Chiamaci

+39 031 30 45 85

Riconosci la violenza

Questionario - I.S.A.

Sostienici

Codice Fiscale: 95042880138

A chi ci rivolgiamo

A chi ci rivolgiamo

Ci rivolgiamo alle donne che hanno subito violenza domestica, stalking e/o abuso sessuale

Con chi interagiamo

Con chi interagiamo

Interagiamo con la Rete istituzionale del territorio, con le strutture del Terzo Settore, con i Centri antiviolenza della rete nazionale D.I.R.E

Numeri utili

logo telefono

031 30 45 85

800 166 656

333 3908 955

PER LA TUA SICUREZZA SCARICA SUL TUO CELLULARE LE APPLICAZIONI

Logo di 112 Where are you

Logo di 1522 Antiviolenza e Stalking

Potrai averle così a portata di mano in caso di pericolo.

AVVISO IMPORTANTE

Anche in questo periodo di grande emergenza sanitaria per tutto il paese Telefono Donna, non lascia sole le donne che sono vittime di violenza di genere!

Il nostro sportello telefonico continua la sua attività nei seguenti orari di apertura:

GiornoOrario
Lunedì 10:00 - 16:00
Martedì 09:00 - 14:00
Mercoledì 13:00 - 18:00
Giovedì 09:00 - 14:00
Venerdì 13:00 - 18:00

Dona

Cinque per mille

Nella tua dichiarazione dei redditi puoi destinare il 5 per mille dell’imposizione fiscale personale a sostegno della nostra associazione.

Questo è il nostro codice fiscale:
95042880138

Sostieni l'associazione
Telefono Donna Como

Se vuoi sostenere l’associazione puoi versare un contributo a: Associazione Telefono Donna Como

IBAN:
IT79C0832910900000000302326
c/o BCC Via Rubini, 3 Como

HAI BISOGNO DI AIUTO?

Se subisci molestie, maltrattamenti e abusi in famiglia o in altri contesti e vuoi intraprendere un cammino di uscita dalla violenza, possiamo aiutarti. Ricorda, non sei sola!

La violenza nei confronti delle donne si può manifestare in vari modi, che possono presentarsi tutti assieme o in modo isolato, fine comune di questa è il controllo sulla donna.

  • Violenza psicologica: un insieme di atti, parole o sevizie morali, minacce e intimidazioni utilizzati come strumento di costrizione e di oppressione. Lui ti minaccia, ti critica costantemente, ti insulta, ti sminuisce...
  • Violenza fisica: l'impiego della violenza fisica o della minaccia dell'uso di questa. Spintoni, pugni, strattonamenti, schiaffi...
  • Violenza sessuale: questo tipo di violenza comprende ogni forma di coinvolgimento in attività sessuali senza il tuo consenso.
  • Violenza economica: ogni forma di controllo sulle finanze economiche, che ti impedisce di poter usufruire liberamente dei tuoi risparmi o ti trovare un lavoro.
  • Violenza assistita: è una forma di violenza indiretta nei confronti di minori, che si verifica in presenza di violenza domestica.
  • Stalking: sono comportamenti persecutori, continuativi nel tempo, che incutono nella donna timore per sé e per le persone a lei care (pedinamenti, controlli continui, telefonate, messaggi (anche whatsapp) incessanti...)

RICONOSCI LA VIOLENZA

Se non sei sicura di essere vittima di abusi o di essere in pericolo, prova a compilare il questionario seguente link:. I.S.A.

VUOI AIUTARE UNA PERSONA A TE CARA?

In una situazione di maltrattamento spesso è difficile per la vittima parlarne o chiedere aiuto. Se sei un amico o un parente di una donna che sta subendo violenza o che temi la stia subendo, parla con lei, ascoltala senza alcun pregiudizio, diventa la sua spalla amica.

Se sei una madre, un padre, un fratello, una sorella, un’amica, con il tuo sostegno puoi aiutarla a prendere consapevolezza della sua situazione e a scegliere di chiedere aiuto.

Se hai bisogno di aiuto per una donna a te cara, contattaci, insieme possiamo aiutarla a ritrovare se stessa.

  • Mostra virtuale "COM'ERI VESTITA?"

    Mostra virtuale  "COM'ERI VESTITA?"

    Telefono Donna Como ha partecipato alla  Mostra "virtuale"  25 novembre 2020, organizzata da CGIL, CISL e UIL e l'associazione Luminanda, allestita  presso la Biblioteca comunale di Como P: Borsellino "COM'ERI VESTITA"? per DIRE NO ai PREGIUDIZI! organizzazione della Mostra "virtuale"   

    Scritto Mercoledì, 25 Novembre 2020 22:14
     
  • Bando di concorso

    “Cambiare con la moda”

    Concorso rivolto agli studenti delle scuole secondarie di  secondo grado, statali e paritarie ad  indirizzo tessile - moda della provincia di Como 

    Leggi il BANDO e il relativo regolamento


    Scarica la domanda di partecipazione e i relativi allegati presenti nella Sezione MEDIA alla voce "News/Inziative e appuntamenti"

    Scritto Sabato, 21 Novembre 2020 15:03
     
  • Per gelosia d'amore

    Licia Badesi

    Per gelosia d'amore||Licia Badesi

    Storie vere di violenza sulle donne, nel periodo 1862 - 1928   in provincia di Como, raccolte dagli atti processuali conservati presso l'Archivio di Stato di Como.

    Il ricavato della vendita finanzierà un progetto a sostegno di donne

    Scritto Domenica, 04 Ottobre 2020 19:11
     
  • La mia parola contro la sua

    Paola di Nicola

    La mia parola contro la sua||Paola di Nicola

    “Le donne mentono sempre”. “Le donne strumentalizzano le denunce di violenza per ottenere benefici”. “Se l’è cercata”. “Le donne usano il sesso per fare carriera”. “Ma tu com’eri vestita?”

    Questi sono solo alcuni dei pregiudizi che la nostra società ha interiorizzato. e che mirano a  neutralizzare la donna e a perpetuare una sudditanza e una discriminazione di genere in ogni settore, soprattutto in quello giuridico, che è il settore determinante perché tutto possa rimanere come è sempre stato. Viviamo immersi in questi pregiudizi. Ogni nostro gesto, parola, azione deriva da un’impostazione acquisita per tradizione, storia, cultura, e neanche i giudici ne sono privi. Con la sua attività di magistrata, Paola Di Nicola ha deciso di affrontare il problema dalle aule del tribunale, ovvero dal luogo in cui dovrebbe regnare la verità e invece troppo spesso regna lo stereotipo. Se impariamo a guardare il mondo con lenti di genere, si apriranno nuovi spiragli, nuovi colori e nuove strade, e allora impareremo che una civiltà senza violenza può esistere, che l’armonia fa parte di noi, che uomini e donne possono stare l’uno al fianco dell’altra con amore e valore, che il nostro modo di parlare può essere più limpido, pulito e chiaro, che il silenzio dei complici si chiama omertà ed è un muro che va abbattuto.

    Scritto Domenica, 12 Luglio 2020 12:25